Uomo appoggiato alla sua auto

Le cinque auto d’epoca più costose al mondo

Per gli appassionati di automotive le auto d’epoca sono un pezzo di storia, sono qualcosa di più di un modello passeggero, di un insieme di pezzi meccanici. Ma quanto può arrivare a valere un’auto d’epoca? Ecco le cinque auto d’epoca più costose al mondo.

1. Ferrari 250 GTO Berlinetta

Con ben 32.5 milioni di euro la Ferrari 250 GTO è l’auto d’epoca più costosa, record che si è guadagnata nel 2014 quando è stata venduta per esattamente questa cifra. È stata progettata come auto da corsa all’inizio degli anni ’60 dalla Carrozzeria Scaglietti ed è una delle 39 GTO di casa Ferrari che sono state prodotte fino ad ora. GTO è l’acronimo di “Gran Turismo Omologata”, mentre il 250 indica la cilindrata di ciascun cilindro del motore, un V12 3000 cc. La Ferrari 250 GTO ha partecipato a diverse gare riservate alle auto d’epoca, alle cronoscalate e ad alcuni tour. Sorprendentemente non ha subito molti restauri, piuttosto è stata mantenuta in ottime condizioni.

2. Mercedes-Benz W196

Medaglia d’argento alla Mercedes-Benz W196, venduta nel 2013 per 25 milioni di euro. L’auto da corsa di casa Mercedes è stata protagonista della Formula1 nel 1954 e nel 1955, guidata dai celebri piloti Juan Manuel Fangio e Stirling Moss. Quando è stata introdotta nel Gran Premio in Francia aveva un motore da 8 cilindri con una potenza di 257 Cv, ma successivamente è riuscita a raggiungere i 340 Cv. Quello venduto nel 2013 è l’unico esemplare del modello di proprietà di un privato, tutti gli altri sono in mano a Mercedes.

3. Aston Martin DBR1

Al terzo posto, con 19 milioni di euro, abbiamo la Aston Martin, il primo dei cinque modelli di DBR1 realizzato. Quest’auto guadagna altre due medaglie: è la Aston Martin venduta a più caro prezzo ed è l’auto britannica più costosa sul mercato delle auto d’epoca. È stata realizzata per partecipare al campionato del mondo “Sportprototipi” e alle altre gare di questa categoria non in calendario. La sua vittoria più famosa è stata alla “24 Ore” di Le Mans del 1959.

4. Jaguar modello D del 1955

Medaglia di legno alla Jaguar modello D, venduta per 18.4 milioni di euro. Si tratta di un’auto da competizione prodotta fra il 1954 e il 1957 dalla casa britannica Jaguar, antenata della famosa Jaguar modello E. Nasce dall’esigenza di sostituire il C-type nelle gare di Endurance, in particolar modo sul circuito francese, e dalle quattro gare alle quali partecipa ottiene tre vittorie. Il motore è un 6 cilindri da 3.442 cc con una potenza di 285 Cv.

5. 1931 Duesenberg model J Murphy

All’ultimo posto, veduta per soli 7 milioni di euro nel 2011, la Duesenberg model J Murphy. Si tratta dell’unica Duesenberg modello coupé progettata dalla casa americana Murphy. Le model J sono auto di lusso, prodotte a Indianapolis fra il 1932 e il 1937; sono provviste di un motore 8 cilindri da 6.900 cc con una potenza che varia dai 198 ai 300 kW. A rendere così dispendiosa la versione coupé è proprio il fatto che si tratta di un modello unico nella gamma.


Se sei in cerca di altri informazioni leggi i nostri articoli su Das WeltAuto per restare sempre aggiornato sul mondo dell’automotive.