Primo piano di auto ibrida Volkswagen

Auto ibride: Come funzionano?

Il settore dell’automotive è in continua evoluzione: le auto ibride hanno guadagnato molta popolarità per svariate ragioni, fra cui le agevolazioni statali e la possibilità di avere una maggiore accessibilità alla guida in città.

Cosa vuol dire macchina ibrida?

Le auto ibride sono dotate di un motore elettrico che affianca il classico propulsore alimentato a benzina o a gasolio e, in base alla tecnologia della vettura, ne esistono di numerose configurazioni:

Mild hybrid: in queste auto il motore elettrico serve come supporto al propulsore principale, i suoi vantaggi consistono nel ridurre i consumi attraverso il recupero dell’energia dalle frenate e dalle decelerazioni. In questo caso non è possibile ricaricare la batteria esternamente e i vantaggi ambientali sono minimi rispetto ai motori tradizionali.

Full hybrid: in questo caso i due motori sono indipendenti rendendo questi modelli meno inquinanti e più efficienti dal punto di vista dei consumi, anche qui la ricarica della batteria è effettuabile solo internamente tramite il recupero dell’energia e il collegamento con il motore endotermico.

Ibride plug-in: questo modello presenta la tecnologia più avanzata e il suo motore elettrico è ricaricabile esternamente attraverso l’utilizzo di una wallbox, consentendo di percorrere svariati chilometri in modalità esclusivamente elettrica.

Quali sono i vantaggi dell’auto ibrida?

Le auto ibride presentano numerosi vantaggi fra cui:

Una maggiore autonomia rispetto alle auto elettriche: infatti non presentano i classici problemi di ricarica relativi ai veicoli elettrici. Le auto ibride hanno un’autonomia simile ai modelli endotermici, non richiedono infatti una ricarica particolarmente lunga, visto che la maggior parte di esse si ricarica solo interamente.

Minori emissioni: rispetto alle motorizzazioni tradizionali, proprio per via della presenza di un motore elettrico, i modelli ibridi infatti hanno emissioni minori e comportano un lieve risparmio sui costi del carburante.

Agevolazioni sul bollo, assicurazione e circolazione: sono previste anche delle agevolazioni nel caso delle auto ibride plug-in. Infatti, essendo in possesso di questo tipo di vettura, si può accedere all’esenzione del bollo per un periodo che va dai 3 ai 5 anni in moltissime regioni italiane. Inoltre, numerose compagnie assicurative prevedono delle tariffe ridotte per l’assicurazione auto. Infine, le auto ibride possono anche circolare in città più liberamente rispetto alle motorizzazioni tradizionali, ad esempio usufruiscono della sosta gratuita sulle strisce blu dei parcheggi a pagamento.

Quale auto ibrida comprare nel 2022?

Fiat Panda Hybrid: Questo modello è dotato di un motore 3 cilindri in linea mentre la batteria è 0,1 kWh 12 V ioni di litio. Per via delle sue misure ridotte e compatte, questa macchina si presta alla guida in città, mantenendo però un’ampia capacità di vano carico che arriva al metro quadro.

Volkswagen Golf Hybrid: Questo è il modello perfetto per chi non vuole rinunciare alla performance pur avendo un’auto elettrica, infatti, mantiene le caratteristiche del modello endotermico pur essendo ibrida. È alimentata da un motore di 110 CV 1.4 L 4 cilindri in linea.

Ci sono numerosi modelli di auto ibride fra cui scegliere, scopri la nostra selezione dedicata ai modelli ibridi!


Se sei in cerca di altre informazioni leggi i nostri articoli su Das WeltAuto per restare sempre aggiornato sul mondo dell’automotive.