Primo piano di auto elettrica durante il caricamento

Come caricare l’auto elettrica senza garage

Uno dei dubbi più comuni delle persone che considerano l’acquisto di un’auto elettrica riguarda proprio la sua ricarica. Infatti è possibile comprare un veicolo elettrico anche senza avere un garage, ma è fondamentale organizzarsi con le operazioni di ricarica.

Che tipo di auto elettrica comprare se non si ha un garage?

È importante che la tua automobile elettrica abbia due caratteristiche se non hai un garage: la prima è che abbia una buona autonomia e che sia dotata dell’opzione di ricarica rapida.

Ecco due veicoli con queste caratteristiche, partendo da un fabbisogno di circa 40 km giornalieri:

  • La Nissan Leaf Acenta 40kWh: Questo modello ha un’autonomia di circa 250 km, ciò vuol dire che per soddisfare un fabbisogno di 40 km giornalieri sarà sufficiente una ricarica ogni 3 o 4 giorni. È anche dotata della opzione Fast Ricarica in corrente continua. Quindi per un recharge che arriva fino all’80% del totale (circa 200 km) bastano solamente 40 minuti.
  • Un altro modello molto interessante per questo tipo di esigenze è la Smart Eq ForFour integrata però con l’optional del caricatore interno da 22 kW che permette di raggiungere la carica completa in un’ora.

Quando ricaricare l’auto elettrica se non si ha un garage?

Il consiglio generale è quello di ricaricare il vostro veicolo nei momenti di sosta prolungata, in modo che possa godere di una maggiore carica. Ovviamente questi periodi della giornata possono variare da persona a persona, ma di solito coincidono con la notte e le ore lavorative.

La Wallbox esterna

Le wallbox sono degli apparecchi che ricordano dal punto di vista estetico le colonnine di ricarica. Sono però molto più compatte e montate a muro, rendendole adatte a un utilizzo domestico.

Infatti, il trasferimento di energia della Wallbox si adatta perfettamente alla potenza dell’impianto elettrico di una casa. Inoltre, la ricarica attraverso questo metodo è sicura perché consente uno scambio di energia omogeneo che preserva lo stato della batteria.

Alcune Wallbox possono anche essere utilizzate all’esterno, basta che siano sufficientemente protette da pioggia e polvere.

Per questa ragione, se hai un giardino o una tettoia nella tua abitazione puoi installare una Wallbox da esterno senza alcun ostacolo, eliminando quindi la necessità di un garage.

Il posto di lavoro

La maggior parte delle persone che decidono di passare a un veicolo elettrico lo fanno anche perché hanno la possibilità di ricaricarlo proprio sul posto di lavoro.

Potresti non esserne a conoscenza ma molte aziende hanno in dotazione delle colonne di ricarica anche gratuite, soprattutto ora che le automobili elettriche sono molto più comunemente in circolazione.

Le colonnine elettriche vicine

Nonostante si stimi che il 90% delle ricariche di auto elettriche vengano effettuate a casa, le colonnine elettriche rimangono in ogni caso molto utili e importanti, soprattutto se non si dispone di un garage.

Infatti, rappresentano una buona alternativa alla Wallbox o alla ricarica presso il posto di lavoro, dando inoltre la possibilità di sfruttare la notte come momento di ricarica.

 

Se sei in cerca di altre informazioni leggi i nostri articoli su Das WeltAuto per restare sempre aggiornato sul mondo dell’automotive.