Manutenzione dell’auto nella stagione primaverile

La manutenzione dell'auto in primavera: che tipo di controlli fare

Con il variare delle stagioni ci sono piccoli e grandi interventi a cui dobbiamo sottoporre la nostra autovettura. Anche se è risaputo che l’inverno sia il periodo che più mette a dura prova il nostro veicolo, ogni stagione comporta dei rischi.

Con l’arrivo della primavera è importante ricordare gli interventi di manutenzione che assicurano il corretto funzionamento della nostra auto. Soprattutto dopo un periodo di esposizione alle rigide temperature invernali, qualora non si abbia potuto custodire il proprio veicolo all’interno di un garage o un box.

La maggior parte di questi consigli non richiedono l’intervento di un professionista, sono semplici operazioni che possono essere svolte da chiunque.

Controllare il livello dell’olio

Il primo passo necessario alla manutenzione primaverile del veicolo è il controllo del livello dell’olio. È importante ricordare che le macchine moderne consumano meno olio rispetto a quelle più datate e di solito richiedono questo intervento solo nel momento del tagliando.

Ma questo non vuol dire che sia un passaggio da trascurare, infatti proprio la primavera e il conseguente arrivo di temperature più miti mettono sotto stress l’olio delle nostre autovetture.

Controlla gli pneumatici

La primavera e i suoi rapidi cambiamenti di temperatura possono porre sotto grave stress gli pneumatici dei nostri veicoli. Proprio per via di queste variazioni climatiche, le ruote delle nostre auto sono soggette a perdite di pressione, è per questo fondamentale ricordarsi di controllare che gli pneumatici siano tarati secondo una corretta pressione.

Questo semplice passaggio non va a tutelare solo la nostra sicurezza ma riduce i consumi ingiustificati di carburante, infatti la corretta pressione degli pneumatici consente di ottimizzare anche il consumo di quest’ultimo.

Controlla i freni

È chiaro che l’impianto frenante debba essere in condizioni ottimali durante tutto l’anno, indipendentemente dalla stagione in cui ci troviamo. Questo step diventa però fondamentale con l’arrivo della bella stagione, perché proprio con questa si allungano i tragitti svolti in macchina. Infatti, con l’inizio della primavera, è molto più comune organizzare gite fuori porta, soprattutto in previsione delle vacanze di Pasqua.

I freni sono una componente fondamentale della macchina e, proprio per questa ragione, ti consigliamo di rivolgerti a un professionista al fine di controllarli.

Controlla la batteria

È risaputo che la stagione più difficoltosa per la batteria sia l’inverno. Per questo motivo, con la fine di questa stagione e l’inizio della primavera, è importante controllare lo stato di usura di questa componente, soprattutto nell’eventualità in cui si tratti di una batteria di 4 o 5 anni.

La procedura di controllo della batteria prevede inizialmente una fase di pulizia esterna, soprattutto dei due morsetti, che vanno protetti con del grasso di vaselina per evitare il rischio di corrosione.

L’esaminazione interna della batteria è, invece, più articolata. Essa prevede il controllo del liquido elettrolita svitando il tappo (ricordati che le batterie non devono essere sigillate).

 

Se sei in cerca di altre informazioni leggi i nostri articoli su Das WeltAuto per restare sempre aggiornato sul mondo dell’automotive.