Primo piano di monovolume Volkswagen

Cosa vuol dire monovolume?

Con monovolume intendiamo un veicolo in cui l’abitacolo, il motore e il bagagliaio si trovano nello stesso spazio anziché in tre vani separati: ecco perché è così spaziosa rispetto alle auto a 3 volumi.

Scopriamo insieme le caratteristiche di questa categoria:

  • Si presta per essere un’autovettura perfetta per le famiglie o per chi abbia bisogno di sfruttare la capienza della propria auto per lavoro o per hobby;
  • si caratterizza per l’ampio parabrezza e per la superficie della vetratura più grande rispetto ad altri veicoli;
  • la plancia spesso si trova al centro del parabrezza e non su un lato, questo consente di godere di una maggiore visibilità e di un vano sottostante molto più ampio;
  • si distingue per il tetto alto e lungo, che però la rende meno intrigante a livello estetico;

Meglio un SUV? Dipende. Perché la monovolume lo batte nella spaziosità, quindi bisogna valutare quanto l’estetica possa essere importante per noi rispetto alla possibilità di approfittare di tutto lo spazio offerto da questo tipo di vetture.

Modelli di monovolume usate: quale scegliere? 

Tra i modelli più gettonati ci sono le monovolume Volkswagen per la loro affidabilità e perché alla spaziosità associano un design accattivante e in particolare:

  • Volkswagen Golf Sportsvan: del tutto versatile, una monovolume di dimensioni ridotte rispetto ad altre della stessa categoria;
  • Volkswagen T6 Multivan: veicolo erede del Bulli, consigliato sia a chi abbia bisogno di spazio per motivi familiari, per lavoro o per semplice piacere;

Segnaliamo anche altri modelli per chi desideri una monovolume dalle dimensioni contenute:

Per trovare auto monovolume usate economiche o con un buon rapporto qualità-prezzo e per mettere a confronto i modelli, consulta il motore di ricerca Das WeltAuto.

Monovolume usate: cosa controllare

Libretto di circolazione: come ogni acquisto di usato che si rispetti, è sempre meglio controllare anzitutto il libretto di circolazione, dove potremo subito verificare i chilometri percorsi, l’esito dell’ultima revisione e la scadenza per quella successiva.

Accendere l’auto: questo permetterà di verificare il funzionamento di fari, stop e frecce, nonché di riscaldare l’auto per poi fare il giro di prova, in modo tale da verificare se l’auto tiene il minimo, se frena bene e se procede senza problemi.

Carrozzeria ed esterni: è sempre bene controllare che la carrozzeria sia integra e la vernice in buono stato, inoltre è consigliabile fare un check dei tergicristalli, degli stop, dei fari e delle guarnizioni, che di solito rivelano molto dello stato di un’auto.

Interni: è molto importante verificare il funzionamento del volante e dei pedali, una volta fatto quello possiamo concentrarci sullo stato dei sedili e dei tappetini, nonché sul funzionamento dell’aria condizionata e dell’impianto di infotainment qualora fosse presente.

Pneumatici: un controllo che non vi siano spaccature è d’obbligo, meglio acquistare un’auto con pneumatici in ottimo stato anche per una questione di sicurezza.

Scopri i vantaggi di Das WeltAuto: il marchio dedicato ai veicoli usati di qualsiasi marca garantiti dal Gruppo Volkswagen: con i 110 controlli tecnici cui ogni veicolo è sottoposto, avrai la certezza di acquistare un’auto usata in perfette condizioni.

 

Se sei in cerca di altre informazioni leggi i nostri articoli su Das WeltAuto per restare sempre aggiornato sul mondo dell’automotive.