Nuova etichetta europea per gli pneumatici

Nuova etichetta europea per gli pneumatici

A partire dal primo maggio 2021 è entrata in vigore la nuova etichetta energetica per gli penumatici, volta a integrare nuove informazioni che possono essere utili per i consumatori nella scelta degli pneumatici. I nuovi standard sono frutto di una decisone presa dalla Commissione, dal Consiglio e dal Parlamento europei. I produttori sono tenuti a esporre le nuove etichette su tutti i loro pneumatici.

Com’era la vecchia etichetta per gli pneumatici?

L’etichetta energetica degli pneumatici, dal 2012 fino al maggio 2021, prevedeva tre parametri:

  • l’aderenza o resistenza al rotolamento, che inficia particolarmente sul consumo di carburante, indicato con il simbolo di uno pneumatico e un distributore di carburante, accostato a una scala colori (dal verde, la minor resistenza, al rosso, la maggior resistenza);
  • l’aderenza sul bagnato, indicata con l’icona di uno pneumatico e una nuvola con gocce di pioggia, affiancata da un elenco di lettere (dalla A alla G, da maggiore a minore aderenza);
  • la rumorosità esterna, rappresentata dall’icona di uno pneumatico con un megafono, affiancata dal numero di decibel.

Cosa introduce la nuova etichetta per gli penumatici?

La nuova etichetta in vigore dal primo maggio 2021 introduce due nuovi parametri, che tra l’altro sono strettamente legati agli pneumatici invernali, ma anche agli pneumatici allseasons:

  • l’aderenza su ghiaccio, rappresentata da un triangolo con al suo interno una stalattite;
  • l’aderenza su neve, indicata con l’icona di una montagna con al suo interno un fiocco di neve.

Questi due parametri sono presenti unicamente se lo penumatico è adatto a circolare su strade ghiacciate e innevate.

Inoltre, la classificazione della resistenza al rotolamento cambia: passa da A-G ad A-E; la scala di rumorosità, adesso, va dalla A alla C.

In più, viene applicato su ogni pneumatico un QR Code che consente di accedere alla pagina dello specifico pneumatico di un database europeo.

Questa nuova etichetta si applica anche ai veicoli commerciali, inclusi autocarri e autobus; pertanto, può facilitare la scelta degli pneumatici anche per i professionisti.

Per il futuro si parla di introdurre un ulteriore elemento che regoli la performance delle gomme anche da usate.

Come si legge la nuova etichetta europea per gli pneumatici?

  1. Marca e modello: sotto il logo dell’UE e la scritta Energy si trovano il nome del produttore, l’identificativo del modello, la dimensione e la classe dello pneumatico;
  2. QR Code: si trova in alto a destra e, inquadrandolo con la fotocamera del telefono, permette di accedere alla pagina con le specifiche della gomma, presente nell’ERPEL (European Product Database for Energy Labelling);
  3. Aderenza e consumo, indicati nella parte centrale con lettere dalla A alla E, dove A sono gli pneumatici con minor resistenza che quindi permettono un minor consumo di carburante;
  4. Rumore e ghiaccio, nella parte bassa dell’etichetta, il primo indicato con il numero di decibel e una classificazione dalla A alla C (dove A sono i meno rumorosi), il secondo è presente unicamente se lo pneumatico è adatto a strade nevose o ghiacciate.

Se sei in cerca di altre informazioni leggi i nostri articoli su Das WeltAuto per restare sempre aggiornato sul mondo dell’automotive.