Pneumatici estivi, quando montarli?

Da parecchi anni è ormai diventata una consuetudine per molti automobilisti e le loro relative vetture effettuare il cambio degli pneumatici tra invernali ed estivi. Questa alternanza è dovuta principalmente ad un discorso di sicurezza data dalle prestazioni che garantisce lo pneumatico stagionale in base alla temperatura dell’asfalto sul quale lavora.

 

Tuttavia, l’alternanza tra i due tipi di penumatici non deve essere effettuata casualmente, ma ci sono determinate date e soprattutto condizioni che permettono di sostituire il treno di gomme al fine di migliorare le prestazioni del veicolo guidato. La data stabilita per legge per il cambio pneumatici invernali con quelli estivi è il 15 Aprile, proprio per consentire ai conducenti di proseguire la propria marcia in tutta sicurezza. Visto appunto il fine del cambio gomme sono previste sanzioni per chi on rispetta le regole.

 

Sono annunciate multe a partire da circa 400 euro fino a superare i 1600, oltre alla possibilità di vedersi ritirata la carta di circolazione. È esente dalla sostituzione delle gomme chi ha deciso di equipaggiare la propria vettura con pneumatici “all season” che permettono di avere prestazioni sicure sia in inverno che in estate, e che quindi non necessitano di sostituzione.

 

Effettuando il cambio gomme si presenta il problema dello stivaggio degli pneumatici e di come conservarli al meglio per non limitarne la sicurezza. Si può optare per la conservazione casalinga o in alternativa rivolgersi al proprio gommista di fiducia che provvederà dietro una piccola somma al deposito delle nostre gomme, in un ambiente sicuro e controllato.

 

Se si opta per lo stivaggio casalingo, serve tenere a mente alcune attenzioni. Il luogo deve essere fresco e asciutto, ed inoltre lontano dai raggi solari diretti. Le gomme vanno contrassegnate in base alla posizione che occupavano al momento in cui equipaggiavano il veicolo, in modo da rimontarli nella stessa posizione al prossimo inverno.

 

La conservazione dello pneumatico dipende anche dal fatto che la gomma venga stoccata montata sul cerchio o lasciata libera. Se lo pneumatico è montato sul cerchio conviene aumentare di un 20% la pressione dello stesso, e possono essere impilati l’uno sull’atro. Nel caso invece di pneumatico conservato senza cerchio allora è indispensabile non impilare le gomme, per evitare che il peso deformi la stessa. In alternativa si può valutare l’ipotesi, in caso si abbia lo spazio necessario, di sistemare le quattro gomme in posizione verticale una di fianco all’altra, ricordandosi però di girare di tanto in tanto il punto di contatto della gomma col terreno.

 

In definitiva possiamo dire che il cambio degli pneumatici che equipaggiano il veicolo è un aspetto fondamentale della manutenzione ordinaria della vettura, e una fase molto importante per la sicurezza attiva e passiva del conducente e dei passeggeri. Quindi va prestata molta attenzione al cambio gomme e allo stivaggio degli stessi nella maniera più idonea.