Primo piano di vettura Volkswagen con pneumatici invernali

Pneumatici invernali: l’obbligo scatta il 15 novembre 2021

Il 15 novembre 2021 scatta l’obbligo di montare gli pneumatici invernali sull’auto. La legge, infatti, prevede che dal 15 novembre al 15 aprile le vetture circolino unicamente con pneumatici invernali o quattro stagioni; esiste una deroga di un mese all’inizio e alla fine di questa finestra, durante la quale non si incorre in multe nel caso in cui si abbia la tipologia errata di pneumatici.

Quali sono gli pneumatici invernali?

Gli pneumatici invernali sono caratterizzati da un disegno specifico sul battistrada, con solchi più profondi che servono ad aumentare la tenuta in caso di forti piogge, estraendo più acqua. Inoltre, essi sono dotati di mescole più morbide, utili a garantire una maggiore aderenza alla strada, anche nel caso in cui le temperature scendano in maniera considerevole.

Per capire a quale tipologia appartengono le gomme, basta leggere la dicitura sulla spalla dello penumatico (la parte laterale di circonferenza più lontana dai cerchi); le gomme invernali portano la dicitura “M+S”, che sta per Mud+Snow (fango e neve). In alcuni casi, invece, si trova il simbolo del fiocco di neve che indica che lo penumatico ha superato specifici test per la guida invernale.

Chi è esente dal montare gli pneumatici invernali?

Non esistono esenzioni di alcun genere a questa legge: tutti i veicoli, inclusi tir e mezzi pesanti, devono obbligatoriamente montare pneumatici invernali a partire dal 15 novembre. L’unica eccezione viene fatta per le vetture che montano penumatici “four-seasons” o “all-seasons” che, appunto, sono adatti alla guida in tutte le stagioni.

Chi transige alla legge rischia multe che vanno da 41 a 168 euro per chi guida nei centri abitati e da 84 a 355 euro per chi guida fuori città; inoltre, può essere imposto il fermo del veicolo fino a quando non siano stati montati gli pneumatici corretti.

Pneumatici invernali o all-seasons?

Gli pneumatici quattro stagioni hanno iniziato a svilupparsi negli anni ’90 e sono progrediti in fatto di innovazione e sicurezza parallelamente a quelli invernali ed estivi. Su quale tipologia di gomma possa ricadere la scelta dipende dalle abitudini e le necessità di guida; ad esempio, chi vive in una zona di mare dove raramente nevica e utilizza l’auto principalmente in città può comodamente acquistare degli pneumatici all-seasons, mentre chi viaggia molto, spesso su strade che conosce poco o che si trovano fuori città, è preferibile scelga degli pneumatici invernali in modo da essere attrezzato per ogni evenienza.

Insomma, le gomme invernali sono consigliabili quando si percorrono lunghe distanze nei mesi più freddi e si richiedono migliori prestazioni possibili, anche in condizioni di clima molto rigido. Questa tipologia di pneumatico, infatti, garantisce un’ottima tenuta, eccezionale trazione e frenata sicura, ancor più degli pneumatici all-seasons. Gli pneumatici quattro stagioni, invece, sono adatti per i guidatori che si muovono in zone in cui le temperature variano fra i -5° e i +25° e che non hanno ambizioni di prestazioni sportive; questa tipologia di gomme è la scelta di tantissimi automobilisti – circa l’85% –, poiché sono sicure e più comode dato che non richiedono diversi cambi durante l’anno.

 

Se sei in cerca di altre informazioni leggi i nostri articoli su Das WeltAuto per restare sempre aggiornato sul mondo dell’automotive.