Opel
Opel Insignia
Applica

Auto

Marchio
Modello
Allestimento
Alimentazione

Budget

Prezzo d’acquisto

Dati

Prima Immatricolazione
Chilometraggio
Carrozzeria

Luogo

Trova luogo
Resetta tutti i filtri
Più opzioni

2 Auto Usate
per Opel Insignia

Opel
Opel Insignia

Opel Insignia 1.6 CDTI 136CV Sports Tourer aut. Cosmo

 
14 200 €
 
02/201770.000 km100 kW (136 CV)Cambio automaticoDieselNero

Opel Insignia 2.0 CDTi 163Cv SPORTS TOURER COSMO

4,5 l/100 km *119 g/km *
10 900 €
 
09/201562.431 km120 kW (163 CV)Cambio manuale4,5 l/100 km119 g/kmDieselBlu

Opel Insigna usata – stile ed eleganza

Insignia è un'automobile di fascia medio-alta appartenente al segmento D prodotta a partire dal 2008 da Opel. Si tratta della berlina di punta della casa automobilistica tedesca. Opel Insigna berlina si pone sul mercato come concorrente, tra le altre, di Audi A4, BMW Serie 3, Ford MondeoPeugeot 508 e Volkswagen Passat. Qui potete trovare maggiori informazioni sulle ultime novità di Opel Insigna, così da poter contattare le concessionarie più vicine per un test drive e acquistare l’auto usata che fa per voi.

Opel Insigna – una storia di successi

Durante gli anni 2000, la terza generazione della Opel Vectra faticava a riscuotere i consensi sperati. In questo scenario poco incoraggiante, i progettisti cominciarono a lavorare ad un nuovo progetto volto alla realizzazione di una nuova berlina che potesse rompere nettamente con un passato fatto di eccessiva razionalità e poco coinvolgimento emozionale nei clienti. Guidati dal capo designer Mark Adams, i disegnatori Opel realizzarono una vettura con linee più fluide e sinuose. Da questo innovativo progetto nacque così la Insignia una nuova berlina che in realtà avrebbe solo parzialmente ricoperto il ruolo di erede della Vectra in quanto le sue dimensioni la accomunavano maggiormente ai modelli di fascia superiore, prima fra tutte la Opel Omega non più in listino dal 2003. La prima generazione della Opel Insignia ebbe uno straordinario successo e vide la produzione di circa 930 mila esemplari in 9 anni di vita. L’eclatante boom di vendite fece ottenere a Insigna il riconoscimento di Auto dell'anno per il 2009. In quello stesso anno, fece il suo ingresso nel mercato anche la versione station wagon, denominata Sports Tourer. Tra i modelli di maggior spicco vi fu anche la versione di punta, ossia la Insignia OPC, proposta in entrambe le varianti di carrozzeria e spinta dal V6 da 2.8 litri con doppia sovralimentazione e potenza massima di 325 CV. Verso la fine della sua carriera, la gamma fu ulteriormente ampliata con l'arrivo della versione Country Tourer, basata sulla Sports Tourer, ma con protezioni supplementari in plastica su passaruota, sotto porta e paraurti. Questo modello, disponibile con trazione integrale, si proponeva di competere nello stesso segmento di mercato delle versioni Allroad delle Audi A4 ed A6. Durante il Salone di Ginevra del 2017 è stata presentata la seconda generazione della Insignia: mante1nendo l'impostazione generale della fortunata Insignia A, le linee della berlina sono state reinterpretate in chiave più moderna, divenendo più spigolose ed affilate. Anche le denominazioni hanno subito dei cambiamenti: la berlina ha preso la denominazione supplementare di Insignia Grand Sport, mentre il modello station wagon ha mantenuto la vecchia denominazione di Insignia Sports Tourer. A queste due si affianca una versione crossover, come già successo nella precedente generazione, chiamata Country Tourer.

Opel Insigna – allestimenti e motorizzazioni disponibili

La gamma delle motorizzazioni Insigna è piuttosto ampia già al momento del debutto: i motori a benzina spaziano dal 1.6 Family I da 110 CV al 2.0 Family II sovralimentato da 220 CV. La gamma diesel prevede una sola variante turbodiesel common rail da 2 litri con potenze variabili di 130 e 160 CV. Tutti i motori sono "Euro 5" e sono accoppiati ad un cambio a 6 marce o automatico sequenziale a 6 marce ad eccezione dei 1.6 e 1.8 a benzina che montano, invece, un manuale a 5 marce. Nel 2011, viene proposta per il solo mercato tedesco la Insignia OPC. Nello stesso anno, al salone dell'automobile di Francoforte debutta la nuova gamma Insignia, che propone una nuova versione base, equipaggiata con il piccolo 1.4 Turbo da 140 CV. Questa versione va a sostituire il precedente 1.8 16v aspirato di pari potenza. Il 2.0 turbo da 220 CV è stato inoltre affiancato da una versione più performante, in grado di erogare fino a 250 CV e caratterizzata dalla trazione integrale. Tra la fine del 2011 e l'inizio del 2012, la gamma Insignia si amplia con l'arrivo del 2.0 CDTI biturbo in grado di erogare fino a 195 CV. Nella seconda metà di agosto debutta anche la prima Insignia a GPL. La Insignia GPL-Tech, questo il suo nome, abbina il 1.4 Turbo da 140 CV all'impianto a gas, in modo da garantire una sensibile riduzione dei costi di esercizio. Con il restyling del 2013, la fortunata berlina Insigna vede l'arrivo del nuovo 1.6 SIDI da 170 CV, che va a sostituire il precedente 1.6 Turbo da 180 CV. Dal 2 litri già utilizzato in più varianti nella gamma Opel, è stato poi derivato il nuovo 2 litri SIDI da 250 CV che va sia a sostituire la precedente motorizzazione di pari potenza sia il 2.8 V6 Turbo da 260 CV. Per quanto riguarda i motori diesel, il 2 litri depotenziato a 110 CV viene portato a 120 CV. Il 2.0 CDTI da 130 CV, invece, scompare dal mercato tedesco ma viene mantenuto in alcuni altri mercati. Comuni all'intero mercato europeo troviamo, invece, le versioni superiori con cilindrata di 1956 cm³ e potenze di 140, 163 e 195 CV. Il 2015 ha segnato un altro aggiornamento che ha coinvolto il 2 litri a gasolio nella sua variante più potente, passata da 163 a 170 CV. Nello stesso anno ci furono alcuni aggiornamenti alla base della gamma motori a gasolio: i 2 litri da 120 e 131 CV lasciarono il posto a due varianti del nuovo motore 1.6 CDTI, rispettivamente da 120 e 136 CV.

Opel Insigna usata – qualità e sicurezza

Opel è molto attenta alla sicurezza delle sue vetture, infatti nel 2008 Insigna ha ottenuto 5 stelle Euro NCAP (European New Car Assessment Programme), il Programma europeo di valutazione dei nuovi modelli di automobili che si occupa di definire le modalità di valutazione della sicurezza passiva secondaria delle automobili nuove tramite l'introduzione e l'uso di specifici protocolli di prova, in modo tale da poter offrire al consumatore informazioni armonizzate. Il grande successo di questo modello è testimoniato dalla vittoria del Premio di Auto dell’Anno nel 2009.

* I dati relativi al consumo di carburante e alle emissioni di CO~2~ si riferiscono esclusivamente a quanto rilevato dal Costruttore - secondo i metodi di misurazione previsti dalla normativa - al momento dell’omologazione delle vetture e non rispettano necessariamente i valori delle specifiche vetture usate qui offerte nelle loro attuali condizioni. Eventuali equipaggiamenti aggiuntivi, lo stile di guida e altri fattori non tecnici, possono modificare i valori.
contactform_modal_agb